Il mio blog principale: http://mikelogulhi.blogspot.com
Il blog centrale in italiano (dove puoi vedere, a destra, quali sono gli ultimi blog in italiano aggiornati): http://ilmondofuturo.blogspot.com

sabato 21 gennaio 2012

I Fratelli Musulmani hanno vinto le elezioni Graziati il blogger Nabil e 1959 detenuti

da www.repubblica.it

EGITTO

I risultati ufficiali: al secondo posto i salafiti di Al Nour con 96 seggi, al terzo il partito moderato del Wafd. Il provvedimento di clemenza deciso dai militari nel primo anniversario della rivolta

IL CAIRO - Il partito dei Fratelli Musulmani ha stravinto le elezioni legislative in Egitto conquistando il 47,18% dei seggi del nuovo Parlamento. Lo ha reso noto il presidente della Commissione elettorale comunicando i risultati definitivi del processo elettorale iniziato il 28 novembre scorso e svoltosi in tre tornate. Poche ore dopo si è appreso che le autorità militari alla guida del Paese da quando è stato deposto il presidente Hosni Mubarak hanno concesso la grazia al blogger Maikel Nabil e ad altri 1.959 detenuti in occasione del primo anniversario della rivolta. Il venticinquenne blogger copto era stato condannato in aprile a tre anni di prigione per oltraggio alle forze armate. Il 14 dicembre scorso un tribunale militare aveva ridotto la pena a due anni. La sua liberazione è stata spesso invocata da ong e organizzazioni per i diritti umani, come Amnesty International. Mark Nabil ha precisato che suo fratello sarà scarcerato domani.

Le elezioni. Quella per scegliere i 498 deputati dell'Assemblea del Popolo è stata la prima consultazione libera in Egitto da 60 anni e fa seguito alla caduta, lo scorso 14 febbraio, di Mubarak. Dell'Assemblea del popolo fanno parte anche dieci esponenti nominati dal consiglio militare che ha assunto la guida del Paese dopo l'uscita di scena dell'ex raìs.

Il partito Giustizia e Libertà (Fjp), braccio politico dei Fratelli musulmani egiziani ha ottenuto in totale 235 seggi della nascente Assemblea del Popolo, 127 dei quali con le sue liste (sistema proporzionale) e altri 108 grazie ai propri candidati nelle rispettive circoscrizioni (maggioritario).

Al secondo posto il partito fondamentalista salafita Al Nour, con 121 seggi (circa il 24%). Il partito liberale Wafd ha ottenuto il 9% dei seggi. I restanti seggi sono suddivisi tra formazioni politiche minori.

La Commissione elettorale ha inoltre reso noto che l'affluenza alle urne è stata del 54%.

La prima riunione del Parlamento del dopo Mubarak è prevista per lunedì prossimo. Il 29 gennaio, invece, inizieranno le elezioni per la Camera alta, il Consiglio della Shura, che si concluderanno il 22 febbraio.

(21 gennaio 2012) © Riproduzione riservata