Il mio blog principale: http://mikelogulhi.blogspot.com
Il blog centrale in italiano (dove puoi vedere, a destra, quali sono gli ultimi blog in italiano aggiornati): http://ilmondofuturo.blogspot.com

martedì 20 settembre 2011

Libia, Unione Africana riconosce il Cnt

Articolo tratto da Peace Reporter (http://it.peacereporter.net)


Diminuisce ulteriormente il sostegno diplomatico al presidente Muammar Gheddafi: dalla parte del Cnt già Usa, Nigeria e maggior parte stati europei

L'Unione Africana ha riconosciuto diplomaticamente il Consiglio Nazionale di Transizione come il governo "de facto" della Libia. In un comunicato l'Unione ha chiesto al Cnt di proteggere i lavoratori africani migrati in Libia. Questo dopo le denunce delle persecuzioni a danno dei migranti neri, scambiati per mercenari leali a Gheddafi.

La maggior parte degli Stati europei, gli Stati Uniti e la Nigeria hanno riconosciuto il Cnt, mentre la Cina ha accettato il gruppo di Bengasi come "autorità governativa" il 12 settembre.

Recentemente lo Zimbabwe aveva espulso l'ambasciatore della Libia dopo che questo era passato dalla parte del Cnt.

giovedì 15 settembre 2011

Sudan, nominato vicepresidente Adam Youssef, originario del Darfur

Articolo tratto da "Peace Reporter" (http://it.peacereporter.net)


Un portavoce dei ribelli del Jem ha commentato che la nomina è solo simbolica e 'non cambierà niente'

Il presidente sudanese Omar al- Bashir ha nominato come suo vice l'arabo Adam Youssef, originario del Darfur. Youssef sostituirà Salva Kiir Mayardit, dimessosi lo scorso luglio per guidare il neo nato Sud Sudan.

Alcuni gruppi ribelli in Darfur hanno respinto la nomina, ritenendola solo simbolica. El-Tahir el-Faki, un portavoce del Justice and Equality Movement (Jem) ha dichiarato che la sua nomina "non cambierà nulla".

Il Jem aveva firmato un cessate il fuoco con il governo sudanese a febbraio 2010, ma subito dopo ha abbandonato i negoziati, accusando Khartum di continuare i raid in Darfur.

Il quodiano locale Tribune riporta che Adam Youssef era un islamista e una figura chiave del partito di opposizione fino a novembre 2010.

Le Nazioni Unite stimano che almeno 300 mila persone siano morte durante il conflitto in Darfur, durato otto anni, tra tribù africane e arabe. Il governo sudanese rifiuta le stime dell'Onu e ritiene che il conflitto non abbia causato più di 12 mila morti.